Riaperture e coprifuoco, Draghi rinvia le decisioni: nessun cambiamento per la prossima settimana

Riaperture e coprifuoco, Draghi rinvia le decisioni: nessun cambiamento per la prossima settimana

Il nuovo ed eventuale provvedimento sullo slittamento del coprifuoco dovrebbe entrare in vigore dalla settimana successiva, a partire cioè da lunedì 24 maggio


ITALIA – Tutte le decisioni sono state rinviate di una settimana, quindi fino al 17 maggio il governo non emetterà alcuna ordinanza sulle riaperture e sullo spostamento del coprifuoco. Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha respinto la richiesta di Lega, Forza Italia e Italia Viva che avevano chiesto di spostare il coprifuoco almeno alle 23.00 a partire dal prossimo lunedì.

Quindi, la data del 17 maggio è quella fissata per la convocazione del consiglio di regia, servirà poi, nei giorni a seguire, un consiglio dei ministri che nelle migliori delle ipotesi potrebbe essere convocato per martedì 18. Il nuovo, e soprattutto eventuale, provvedimento sulle riaperture e sullo slittamento del coprifuoco dovrebbe entrare in vigore dalla settimana successiva, a partire cioè da lunedì 24 maggio.

Per l’abolizione totale del coprifuoco, invece, bisognerà aspettare: non se ne parla prima di giugno. Per le riaperture, inoltre, si dovrà valutare anche il nuovo report settimanale con i dati sull’andamento dell’epidemia di Coronavirus in Italia.