Roma, il video del topo sul cibo fa il giro del web: il titolare aveva comprato il silenzio dei clienti

Roma, il video del topo sul cibo fa il giro del web: il titolare aveva comprato il silenzio dei clienti

I carabinieri del Nas hanno individuato il supermercato in questione e hanno sequestrato la struttura e tutti gli alimenti


ROMA – In questi giorni era diventato virale un video di un topo che passeggia sul cibo del bancone di un alimentari a Roma. Ebbene sono emersi ulteriori retroscena riguarda a quest’intricata vicenda: secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Repubblica, infatti, i titolari della gastronomia (che in realtà si troverebbe all’interno di un piccolo supermercato) avrebbero comprato a suon di euro il ‘silenzio’ dei clienti che hanno registrato la scena.

E invece il filmato è stato pubblicato dalla popolarissima pagina Instagram Welcome to Favelas. La scena è avvenuta in una tavola calda del quartiere romano di Prati. Sarebbe stato girato circa due mesi fa, i proprietari l’avrebbero visto e avrebbero pagato perché non finisse online. Dopo diverse settimane, evidentemente, i custodi del ‘prezioso’ video hanno deciso di pubblicarlo. La scena riprende il topo che passeggia tranquillamente sui piatti pronti esposti sul bancone. I gestori stanno servendo altri clienti, il ‘cameraman’ improvvisato esclama: “E ora che si fa? Andiamo via… Ma com’è possibile?”. Dall’altra parte del bancone un signore dice: “E vabbè, questo è entrato con la pioggia”. Il proprietario ha spiegato a La Repubblica: “Dopo quel fatto ho chiuso e igienizzato, disinfettato e disinfestato. Non voglio giustificarmi, ma una cosa così in settant’anni che siamo lì non era mai successa: qui comunque siamo invasi dai topi”.

Stando a quanto si apprende da Fanpage, i carabinieri del Nas di Roma questa mattina hanno individuato il supermercato in questione e hanno sequestrato la struttura e tutti gli alimenti contenuti all’interno di esso. Le indagini sul fatto continueranno anche nelle prossime ore. Come detto, la scena ripresa nel video dovrebbe risalire a circa due mesi fa.