Scontro Clemente-Nonno: “Io maschilista? Intendevo che di Miss Piggy avesse la spensieratezza”

Scontro Clemente-Nonno: “Io maschilista? Intendevo che di Miss Piggy avesse la spensieratezza”

“Non sa leggere, le regalerò un’enciclopedia”


NAPOLI – Risaliva alle ultime ore un confronto tra il consigliere Nonno e l’assessore Clemente, che era stata definita dal collega come “somigliante a Miss Piggy”. Il commento aveva suscitato le critiche sei social da parte di chi credeva tali affermazioni come sintomo di un comportamento discriminatorio e maschilista. Ebbene c’è stata la replica di Nonno, secondo il quale “L’assessore Clemente non ha senso istituzionale, ne educazione, ne rispetta i principi democratici.
“Sono 10 anni che elude e non si presenta ai question time che le indirizziamo, senza mai avvisare prima dell’assenza. Una vergogna per chi rappresenta le istituzioni. In più non sa leggere i comunicati, infatti nella diretta Facebook le ho promesso di regalarle l’enciclopedia dei ragazzi essendo assessore ai giovani. Non capisce l’italiano altrimenti si sarebbe resa conto che l’ho paragonata alla Piggy dei Muppets non per l’aspetto fisico ma per la sua spensieratezza; mentre tutto intorno crolla lei si comporta come se andasse tutto bene, in una città ridotta in macerie continua a tagliare nastri come se niente fosse. Tempo fa in consiglio le dissi che era una bella ragazza oltre che intelligente ed in risposta mi disse una parolaccia (registrata dalle dirette del consiglio) che feci finta di non sentire. Così come non può utilizzare la sua vicenda personale, per la quale le sarò sempre umanamente ed istituzionalmente vicino. Nessuno più di me ha dimostrato nella vita di essere in prima fila contro la camorra.
Se poi la sua pseudo candidatura a sindaco naufraga  e tutti sono in fuga, non può rigettare la sua “rabbia” politica sui lavori dei consiglieri”.