Terra dei fuochi, blitz a Giugliano e nel casertano: sotto chiave 4 aziende. Sei persone denunciate

Terra dei fuochi, blitz a Giugliano e nel casertano: sotto chiave 4 aziende. Sei persone denunciate

In azione 34 equipaggi per un totale di 84 unità appartenenti a Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, polizie locali dei comuni coinvolti, e tecnici di Arpac e Asl


GIUGLIANO/SAN TAMMARO – Sono quattro le aziende poste sotto sequestro e ben sei le persone denunciate per gestione illecita di rifiuti e utilizzo di manodopera in nero. Questo il bilancio dell’Action Day interforze realizzato nei comuni di Giugliano in Campania (Napoli) e San Tammaro su disposizione dell’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia “Terra dei Fuochi”, e con il coordinamento delle Prefettura di Napoli e CASERTA.

L’operazione di controllo straordinario del territorio a fini ambientali, ha portato anche al sequestro di aree trasformate in discariche per oltre 15 chilometri quadrati e all’irrogazione di sanzioni per oltre 33mila euro; tra le aziende sequestrate figura un allevamento con 500 bufale campane, dove è stato accertato un rilevante scarico di acque di pulitura non filtrate nel canale dei Regi Lagni. In azione 34 equipaggi per un totale di 84 unità appartenenti a Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, polizie locali dei comuni coinvolti, e tecnici di Arpac e Asl.