Vergogna nel napoletano, vandalizzata la sede di “A’ voce d’è creature” del prete anticamorra

Vergogna nel napoletano, vandalizzata la sede di “A’ voce d’è creature” del prete anticamorra

Secondo gli investigatori, si sarebbe trattato di un atto intimidatorio


POMPEI – A Pompei, è stata vandalizzata la sede della Fondazione di don Luigi Merola “A’ voce d’è creature”. Il rifugio, come riporta  Il Mattino, è stato saccheggiato e vandalizzato. Secondo gli investigatori, si sarebbe trattato di un atto intimidatorio nei confronti del sacerdote anticamorra.

“Esprimiamo la nostra solidarietà a Don Merola, questi attacchi vigliacchi non fermeranno la sua tenacia né il suo progetto di allontanare i giovani dalla strada e dalla malavita. Noi siamo dalla sua parte e dovrà esserlo tutta la parte sana del territorio, quella che non celebra i camorristi ma li rifiuta e li disprezza. ”-ha commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

COMUNICATO STAMPA