Villaricca, intasca maxi risarcimento destinato ad una donna dell’aversano: a processo 39enne

Villaricca, intasca maxi risarcimento destinato ad una donna dell’aversano: a processo 39enne

Nella vicenda è coinvolto anche l’avvocato civilista cui la donna si era rivolta dopo l’incidente, accusato del reato di appropriazione indebita. Si parla di quasi 15mila euro


VILLARICCA/CASAPESENNA – Il Gup del Tribunale di Napoli Nord Antonino Santoro ha rinviato a giudizio per riciclaggio il 39enne Domenico Capriello di Villaricca, accusato di aver intascato i quasi 15mila euro liquidati da una compagnia assicurativa a favore di una donna di 44 anni residente a Casapesenna, vittima di un incidente stradale avvenuto nel lontano 2007.

Nella vicenda è coinvolto anche l’avvocato civilista cui la donna si era rivolta dopo l’incidente, accusato del reato di appropriazione indebita, che nel frattempo si è però prescritto. Dalle indagini della Procura di Napoli Nord (sostituto Giovanni Corona), è emerso che la compagnia versò nel 2010 i circa 15mila euro (14550 euro) di risarcimento al legale della 44enne; il professionista non accreditò però la somma alla cliente, appropriandosene e girandola poi all’intermediario, Capriello appunto, che aveva fatto incontrare l’avvocato con la donna.

Quest’ultima chiese più volte al legale di ridarle i soldi, ma senza esito, e così denunciò – era il 2014 – sia l’avvocato che l’intermediario; le indagini sono state complesse, e nel frattempo le condotte per il legale sono andate in prescrizione. Il Gup, su richiesta della Procura, ha così rinviato a giudizio il solo Capriello, che dovrà comparire nel processo davanti alla prima sezione penale, collegio B, il 2 novembre 2021. La donna è stata assistita dall’avvocato Francesco Caracciolo.