Agguato a Piscinola, i dettagli: sul luogo dell’omicidio nessuno ha sentito gli spari

Agguato a Piscinola, i dettagli: sul luogo dell’omicidio nessuno ha sentito gli spari

Avolio è stato sparato alla guancia sinistra e il colpo sembrerebbe essere uscito dalla nuca, disposta l’autopsia


PISCINOLA – In via Teano, a Piscinola, Antonio Avolio, classe 91, è stato ucciso in strada con colpi d’arma da fuoco. Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, si trovava in sella ad un motociclo Honda SH quando è stato raggiunto da 2 colpi di pistola, uno di questi alla zona cervicale.

Sul luogo sono subito accorsi i Carabinieri della stazione di Secondigliano che hanno sentito distintamente 2 esplosioni (sebbene tutti i presenti sul luogo dell’omicidio hanno dichiarato di non aver sentito gli spari) e che hanno inviato le indagini per individuare i responsabili e ricostruire l’esatta dinamica del delitto. Sono stati ritrovati i due bossoli, li 9x21mm. Avolio è stato sparato alla guancia sinistra e il colpo sembrerebbe essere uscito dalla nuca. Disposta l’autopsia.

Gli agenti si trovavano già in via Teano,  a circa 100 metri poiché impegnati in un servizio di OP per lo sgombero di alcune case occupate.