Ammazzato di botte nella sua abitazione: la vittima un 43enne di Afragola

Ammazzato di botte nella sua abitazione: la vittima un 43enne di Afragola

Antonio Iazzetta è stato trovato con traumi al volto e alla testa nella sua stanza da letto


REGGIO EMILIA – E’ stato trovato con traumi al volto e alla testa nella sua stanza da letto. Ecco perché, al momento, l’ipotesi più probabile per gli inquirenti è che sia stato ammazzato di botte mentre era nella sua abitazione. Il suo nome Aniello Iazzetta, la sua età 51 ann. Era originario di Afragola e viveva ormai da tempo a Reggio Emilia. Proprio qui, in via Stalingrado, la scoperta choc da parte dei carabinieri allertati da un vicino della vittima.

L’uomo, infatti, ha riferito ai militari dell’Arma di non vedere più da qualche giorno il 51enne. Da lì l’arrivo dei carabinieri nella sua abitazione, l’irruzione e la tragica scoperta. Secondo quanto riferito dagli inquirenti, pare che l’uomo fosse morto già da alcune ore. Immediata l’apertura delle indagini.

Il 51enne viveva solo da tempo ed era stato in passato al centro di alcune liti condominiali oltre che di scontri con la sua ex moglie dalla quale si era separato nel 2004. Ascoltati diversi testimoni nel palazzo ed effettuati i rilievi di sorta per ricostruire l’accaduto e risalire all’identità di chi si è reso responsabile dell’omicidio.