“Annullato il richiamo con AstraZeneca per gli under 60”, l’sms in Campania per le seconde dosi

“Annullato il richiamo con AstraZeneca per gli under 60”, l’sms in Campania per le seconde dosi

“In attesa di determinazioni del Comitato Tecnico Scientifico e dell’Unità di Crisi della Regione Campania, il richiamo AstraZeneca per gli under 60 è sospeso”


CAMPANIA –  “In attesa di determinazioni del Comitato Tecnico Scientifico e dell’Unità di Crisi della Regione Campania, il richiamo AstraZeneca per gli under 60 è sospeso. La convocazione che ha ricevuto è da considerarsi annullata. Riceverà successive comunicazioni”.

E’ questo il messaggio che sta arrivando a tante persone, under 60 che, domani, si sarebbero dovute sottoporre alla seconda dose del Vaccino Astrazeneca. Dopo le varie questioni sollevate in questi giorni sulla somministrazione di tale vaccino e sulle possibili correlazioni con episodi di trombosi, e soprattutto dopo la morte della 18 di Genova, Camilla Canepa, deceduta a causa di una trombosi celebrare dopo l’inoculazione del vaccino inglese, le Regioni stanno facendo un passo indietro. La Campania, già da ieri, ha vietato le somministrazioni di Astrazeneca agli under 60, sospendendo tutti Open Day in Regioni. Oggi, durante il consueto appuntamento sui social, il Presidente De Luca ha avanzato le perplessità sull’utilizzo, attendendo una risposta dall’Aife sulla somministrazione della seconda dose a chi aveva già ricevuto la prima al di sotto dei sessant’anni. “Questo modello sta rivelando in queste ore la sua contraddittorieta’ e improduttivita’”. “Non so a chi porre questo quesito: chi ha meno di 60 anni e ha fatto la prima dose con Astrazeneca, cosa deve fare per il richiamo? A chi devo chiederlo? A un generale dell’esercito o a un medico, che risponde sul piano medico-scientifico. Questo era il compito principale dello Stato che non e’ stato rispettato”.

Al momento, quindi, la somministrazione del vaccino Astrazeneca – anche la seconda dose –  per gli under 60 è sospesa.