Arzano, sicurezza sul lavoro: uomo vede gli agenti e scappa con ponteggio mobile, bloccato

Arzano, sicurezza sul lavoro: uomo vede gli agenti e scappa con ponteggio mobile, bloccato

Una pattuglia della polizia locale nel transitare, ha notato un uomo “arrampicato” su un ponteggio mobile nel mentre effettuava lavorazioni edili senza autorizzazione


ARZANO – Continua senza tregua il lavoro degli uomini della polizia locale di Arzano che stanno cercando in tutti i modi di tutelare i lavoratori esigendo il rispetto sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. È toccato stavolta alla via Zanardelli dove una pattuglia della polizia locale, agli ordini del comandante Biagio Chiariello, nel transitare, ha notato un uomo “arrampicato” su un ponteggio mobile nel mentre effettuava lavorazioni edili senza autorizzazione.
Per evitare contestazioni lo stesso è scappato tra le strade portando con se il ponteggio ma gli è andata male essendo stato bloccato dagli agenti. Attimi di agitazione anche perché il responsabile si è rifiutato inizialmente di esibire i documenti e, poi, contattate alcune donne dal balcone, tra cui la moglie che si è precipitata in strada, è stata possibile la generalizzazione.
A causa dell’assenza dell’autorizzazione per l’occupazione suolo, è scattata una sanzione di euro 400 e l’immediato ripristino dello stato dei luoghi. Via Zanardelli è uno dei punti critici della città dove spesso gravitano personaggi equivoci con diversi precedenti di polizia. La sicurezza sui cantieri è una priorità per il comando che in soli due mesi ha deferito all’Autorità Giudiziaria 12 persone, comminato oltre duecentomila euro di sanzioni per tributi non pagati per l’occupazione suolo e ottantamila euro per violazioni norme sicurezza luoghi lavoro. Intanto in città si avverta il clima dei controlli molti ponteggi regolarizzati.