Assurdo in Campania, medici picchiati e pronto soccorso sfasciato da 3 persone

Assurdo in Campania, medici picchiati e pronto soccorso sfasciato da 3 persone

Sembra che tre persone abbiano dato in escandescenze perché un loro familiare, un anziano, non avrebbe, secondo loro, ricevuto le giuste cure.


NOCERA INFERIORE – A Nocera Inferiore ci sono state scene di follie al pronto soccorso dell’ospedale Umberto I dove il personale sanitario è stato aggredito ed il presidio è stato messo a soqquadro e danneggiato.

Sembra che tre persone abbiano dato in escandescenze perché un loro familiare, un anziano, non avrebbe, secondo loro, ricevuto le giuste cure.

Sull’accaduto indagano i carabinieri.

“Assolutamente folle. Qualsiasi siano i motivi, che abbiano scatenato la rabbia di queste persone non si può assolutamente tollerare una violenza simile, non si può giustificare che un pronto soccorso venga sfasciato e che medici ed infermieri vengano aggrediti. Sono troppe le violenze e le aggressioni subite dal personale sanitario, al quale va la nostra solidarietà, ed è per questo che continuiamo a sostenere, fortemente convinti del nostro pensiero, che i pronto soccorso vadano fatti presidiare in maniera continuativa dalle forze dell’ordine.  La violenza e la criminalità vanno tenuti fuori dagli ospedali.”- si è così espresso il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

COMUNICATO STAMPA