Barca travolta da motoscafo pirata, un morto e una ragazza dispersa: indagati due turisti tedeschi

Barca travolta da motoscafo pirata, un morto e una ragazza dispersa: indagati due turisti tedeschi

Il corpo della 25enne ancora non è stato ritrovato. Le ricerche sono ancora in corso


BRESCIA – Due turisti tedeschi sono stati indagati a piede libero per omicidio colposo e omissione di soccorso. Erano a bordo del motoscafo che nella notte nelle acque del lago di Garda a Saló ha travolto l’imbarcazione sulla quale erano fermi il 37enne Umberto Garzarella, morto sul colpo e ritrovato cadavere, una ragazza 25enne di Toscolano Maderno che è annegata e non si trova. Tra Saló e San Felice del Benaco, sulla sponda bresciana del Lago di Garda questa notte, prima delle 5, è stato trovato il cadavere dell’uomo,  su una barca che aveva danni da urto. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri del Nucleo investigativo di Brescia oltre alla Guardia Costiera. I due giovani si erano avvicinati a Salò in barca nel pomeriggio di ieri per assistere al passaggio delle auto della Mille Miglia storica. Il 37enne trovato morto su una barca a Salò, nelle acque del Lago di Garda, è dello stesso paese bresciano, mentre la ragazza scomparsa e che era con lui è di Toscolano Maderno.  Concessionario di un centro assistenza di impianti termici, l’uomo era appassionato di nautica. Aveva trascorso il pomeriggio di ieri a Saló per assistere al passaggio della Mille Miglia insieme ad un gruppo di amici.