Castel Volturno, vaccini per i migranti: oltre 250 adesioni

Castel Volturno, vaccini per i migranti: oltre 250 adesioni

Una importante possibilità di far accedere anche i migranti sprovvisti di codice sanitario alla piattaforma online per le prenotazioni del vaccino anti Covid-19


CASTEL VOLTURNO – Da aprile EMERGENCY, insieme a Castel Volturno Solidale, la rete di associazioni attive sul territorio, ha chiesto alla Regione Campania la possibilità di far accedere anche i migranti sprovvisti di codice sanitario alla piattaforma online per le prenotazioni del vaccino anti Covid-19. Dopo numerose interlocuzioni con l’ASL Caserta, l’assessorato regionale alla Sicurezza e all’Immigrazione e i responsabili della piattaforma, la Regione ha finalmente aggiornato la piattaforma permettendo di prenotarsi per ricevere la loro dose di vaccino anche agli stranieri temporaneamente presenti (in possesso del codice STP che permette di accedere alle cure mediche), e ai cittadini comunitari non inseriti nel Sistema sanitario nazionale (in possesso del codice ENI).

Nel suo ambulatorio di Castel Volturno, EMERGENCY fornisce assistenza nell’uso della piattaforma a chiunque ne abbia bisogno, mettendosi a disposizione per la compilazione del form online, e prosegue il lavoro di sensibilizzazione e informazione sull’importanza e il funzionamento delle vaccinazioni.

Finora, abbiamo aiutato nelle prenotazioni circa 250 persone– spiega Sergio Serraino, coordinatore dell’ambulatorio di EMERGENCY a Castel Volturno.

L’apertura della piattaforma ci sembra la soluzione migliore, la più democratica e dignitosa, che permette a tutti uguale accesso alla cura. Per noi è un grande risultato. Ora, un’altra proposta accolta con favore e che speriamo possa essere attuata nelle prossime settimane è il servizio di navetta per raggiungere l’hub vaccinale di Francolise, di riferimento per Castel Volturno, difficilmente raggiungibile se non si dispone di mezzi propri” – conclude Serraino

EMERGENCY ha iniziato a lavorare a Castel Volturno nel 2013 con una clinica mobile, mentre dal 2015, nell’ambulatorio di via Domitiana 288, sono presenti uno sportello di orientamento sociosanitario per i migranti e le persone in stato di bisogno, un ambulatorio infermieristico, e un pediatra volontario che offre gratuitamente assistenza sanitaria ai bambini. Dal 2020, l’attività sanitaria rivolta agli adulti è stata presa in carico totalmente dall’Azienda sanitaria locale.

COMUNICATO STAMPA