Chiedeva “offerte per i bambini” ma era una truffa: segnalata al Cardarelli ed in un altro ospedale campano

Chiedeva “offerte per i bambini” ma era una truffa: segnalata al Cardarelli ed in un altro ospedale campano

Così la donna raggirava, facendo leva sui sentimenti di solidarietà, gli ignari visitatori dei nosocomi


NAPOLI/NOCERA INFERIORE (SA) – La truffatrice delle ‘offerte per i bambini’’, già segnalata al Cardarelli, ora chiede soldi ai visitatori dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Borrelli: “Anche in questo caso ne abbiamo chiesto l’allontanamento e la denuncia. Vergognoso speculare sui bambini e sulla solidarietà.”

Raccoglieva offerte per bambini disagiati sotto il nome di una fantomatica associazione, offerte che però non sono mai state recapitate a destinazione. Così una donna raggirava, facendo leva sui sentimenti di solidarietà, gli ignari visitatori dell’ospedale Cardarelli di Napoli per poter intascare i soldi delle ‘offerte’.Dopo la denuncia ad opera di Luca Abete, inviato della “Striscia la notizia”, sembra che la donna non si sia fermata ma abbia soltanto cambiato postazione, infatti sarebbe stata avvistata all’esterno dell’ospedale Umberto I di Nocera inferiore a proseguire nella sua attività truffaldina, come hanno segnalato dei cittadini al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

“Come già fatto con la direzione del Cardarelli, abbiamo chiesto al direttore sanitario dell’Umberto I di sporgere denuncia nei confronti dalla signora e di chiederne l’allontanamento. Speculare facendo leva sulla solidarietà e sfruttando l’immagine dei bambini è davvero vergognoso e sintomo di una mentalità che spinge ad agire senza alcun scrupolo”,  queste le parole di Borrelli.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO