Choc a Ventimiglia: uccide la ex compagna all’esterno di un bar e poi si suicida

Choc a Ventimiglia: uccide la ex compagna all’esterno di un bar e poi si suicida

L’uomo era da poco uscito dal carcere dove era stato per molestie nei confronti della sua prima moglie


VENTIMIGLIA – Tre colpi di pistola per uccidere la ex. Poi, il quarto, usato contro sé stesso per farla finita. Un ennesimo femminicidio-suicidio è andato in scena questo pomeriggio a Ventimiglia. La vittima è Sharon Micheletti, 30 anni. L’uomo che l’ha uccisa e che poi si è tolto la vita Antonio Vicari, 65 anni, ex compagno della ragazza.

Ha esploso contro di lei tre colpi di pistola calibro 7.65 quando la 30enne si trovava in macchina, in via Tenda, nei pressi di un bar, mentre aspettava il suo attuale compagno. Secondo la ricostruzione della Polizia di Ventimiglia l’uomo, da poco tornato in libertà dopo essere stato in carcere perché condannato a seguito di molestie nei confronti della prima moglie e già denunciato per violenze anche dalla 30enne, si era appostato non lontano dai due aspettando il momento giusto per agire.

Quando il compagno della ex si è allontanato per delle commissioni, il 65enne è corso verso l’auto dove era seduta la giovane ed ha esploso contro di lei tre colpi di pistola uccidendola. Poi, secondo alcuni testimoni, avrebbe provato ad uccidere anche il compagno di lei prima di scappare e, una volta lontano dal luogo del delitto, uccidersi.

L’intera comunità è sotto choc, anche perché si tratta del secondo femminicidio in appena 24 ore in Liguria. Ieri, infatti, una 25enne era stata uccisa dall’ex compagno, un cittadino magrebino di 29 anni, che l’aveva sgozzata nella sua abitazione