Coronavirus a Giugliano: vaccinato oltre il 50 % dei residenti, sono 175 i positivi attuali

Coronavirus a Giugliano: vaccinato oltre il 50 % dei residenti, sono 175 i positivi attuali

“Un lavoro estenuante dell’Asl Napoli 2 nord, in un contesto emergenziale, che rende onore al personale medico e infermieristico”, ha detto il Sindaco Pirozzi


GIUGLIANO IN CAMPANIA – Il Sindaco di Giugliano, Nicola Pirozzi, ha fatto il consueto punto sulla situazione Covid nel comune a nord di Napoli. Questo è quanto reso noto dal primo cittadino:

“Com’è naturale che fosse, con l’arrivo della stagione calda il COVID inizia a ridurre la sua forza invasiva, indebolita anche dall’avanzata del piano vaccini.

A Giugliano contiamo attualmente 175 positivi attivi di cui 62 durante l’ultima settimana mentre 114 sono i guariti. Il dato importante riguarda, invece, i vaccini: ben 68 mila dosi somministrate ai cittadini di Giugliano. Un lavoro estenuante dell’Asl Napoli 2 nord, in un contesto emergenziale, che rende onore al personale medico e infermieristico impegnato in prima linea su questo fronte.

Ognuno ha cercato di svolgere la parte di competenza , e continua a farlo, consapevoli che i disagi della prima fase sono stati innanzitutto frutto di due esigenze imprescindibili che si sono scontrate sul campo: la necessità di fare presto e i tempi lunghi della burocrazia. Nonostante ció, nonostante qualche disagio e anche momento di tensione istituzionale, l’Asl ha svolto un grande lavoro e colgo l’occasione per ringraziare chi ha saputo accogliere le esigenze del nostro territorio e chi continua a lavorare quotidianamente negli hub messi a disposizione dell’utenza.

Un grande lavoro di squadra che ci porterà fuori dalla pandemia. Abbiamo tenuto duro nei momenti difficili, abbiamo lavorato per il bene comune sopportando pure qualche offesa ma alla fine i risultati ci daranno ragione.
Mi raccomando, godetevi in questi mesi momenti di spensieratezza e di riposo ma non abbassare mai la guardia. Ripeto, siamo padroni del nostro destino. Non molliamo proprio ora”.