Coronavirus in Italia, domani altre 4 regioni diventano zona bianca

Coronavirus in Italia, domani altre 4 regioni diventano zona bianca

Entro il 21 giugno tutta Italia potrebbe essere bianca, esclusa la Valle d’Aosta


ITALIA – I quattro territori vanno ad aggiungersi a Sardegna, Molise e Friuli, già nella fascia più bassa di rischio dal 31 maggio. Lo ha deciso il ministro della Salute Roberto Speranza, che in giornata firmerà l’ordinanza, sulla base dei dati del monitoraggio settimanale. Entro il 21 giugno tutta Italia potrebbe essere bianca, esclusa la Valle d’Aosta.

Altra tappa importante nel percorso di allontanamento dalle restrizioni causa Covid. Una data cruciale per il ritorno alla normalità in Italia. È quella di domani e riguarda il coprifuoco: per le Regioni in zona gialla, infatti, verrà spostato dalle 23 a mezzanotte mentre per quelle in zona bianca verrà definitivamente abolito.

Il primo è il caso di Basilicata, Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Marche, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, Sicilia, Valle d’Aosta, Bolzano e Trento. Il secondo, invece, di Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto, che si uniscono a Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna, Regioni nelle quali il coprifuoco è già stato abolito.

Se la curva epidemiologica dovesse continuare a scendere confermando il trend confortante delle ultime settimane, il prossimo 21 giugno tutta l’Italia passerà in zona bianca. In quella circostanza, dunque, il coprifuoco sarà solo un ricordo anche se bisognerà continuare ad agire con cautela senza dimenticare cioè l’obbligo della mascherina ed il rispetto delle distanze di sicurezza