Covid, l’idea di Draghi: via l’obbligo della mascherina all’aperto dal 15 luglio

Covid, l’idea di Draghi: via l’obbligo della mascherina all’aperto dal 15 luglio

Ancora in discussione, invece, la proroga dello stato d’emergenza fino al 31 dicembre


NAZIONALE – Con la campagna vaccinale che avanza e la curva epidemiologica in discesa ormai da tempo, il governo valuta la possibilità di togliere l’obbligo delle mascherine all’aperto dalla metà di luglio, mentre c’è ancora incertezza sulla proroga dello stato d’emergenza fino al 31 dicembre. Ai piani alti molti ritengono che Draghi, sulla scia di altri Paesi europei, cancellerà l’obbligo della mascherina all’aperto. E si attende la firma del Dpcm che darà il via libera al green pass, che attesterà l’avvenuta vaccinazione, guarigione o negatività al Covid. Via la mascherina da oggi in Francia, presto in Spagna, in Germania già da 3 giorni.

“Serve ancora prudenza, perché è vero che stiamo uscendo dalla pandemia, ma purtroppo non ne siamo ancora fuori”, erano state queste le parole con cui l’ex capo della Bce, ora Presidente del Consiglio, aveva prenato la corsa verso il «liberi tutti» da parte dei ministri. Ciò non toglie la volontà di far diventare le mascherine all’aperto solo un ricordo a partire dalla metà del prossimo mese.