Dice di aver avuto un incidente stradale ma i medici scoprono la verità: 20enne accoltellato a Napoli

Dice di aver avuto un incidente stradale ma i medici scoprono la verità: 20enne accoltellato a Napoli

I sanitari hanno subito capito che il taglio non poteva essere stato causato da un incidente


NAPOLI – In ospedale ha raccontato di essersi ferito durante un incidente stradale, ma i medici hanno subito capito che qualcosa non quadrava: il taglio che il 20enne napoletano, già noto alle forze dell’ordine, riportava sulla mano non poteva essere stato causato da un sinistro.

Il ragazzo, A. B., residente nel quartiere Arenella, già dall’arrivo in ospedale ha raccontato una versione inventata su quella ferita, dicendo di essersi fatto male cadendo con lo scooter in via Salvator Rosa. I medici hanno immediatamente capito che una ferita del genere poteva essere stata causata solo da un fendente, teoria che si è poi rivelata essere veritiera.

Fortunatamente il giovane è stato dimesso e considerato guaribile entro 20 giorni, resta però da capire cosa sia realmente successo quella sera.

Il ragazzo non avrebbe voluto fornire ulteriori indicazioni, né elementi per risalire al responsabile. Tra le ipotesi, che fosse coinvolto in un regolamento di conti e che inventando l’incidente abbia voluto coprire chi lo ha ferito.