Farmacia napoletana toglie l’Iva al 22% sugli assorbenti: “Il ciclo non è un lusso”

Farmacia napoletana toglie l’Iva al 22% sugli assorbenti: “Il ciclo non è un lusso”

” Io sono un felice papà di tre figlie femmine. E il 90 percento dei miei collaboratori in farmacia è una donna. Per me è assurdo”, racconta il professionista


NAPOLI – Una nota farmacia di Napoli, nel quartiere Vomero, ha deciso di tagliare l’Iva del 22% sugli assorbenti. Una decisione del tutto innovativa, presa dal titolare dell’esercizio commerciale, Francesco Segreto, così come raccontato da Fan Page: ” Ci rende conto che io e lei, per raderci possiamo acquistare rasoi con l’Iva al 4 percento e una donna per quarant’anni deve acquistare assorbenti pagandola al 22 percento? Io ho una sola parola che mi viene in mente: assurdo».

«Il fattore scatenante, ha raccontato il professionista, è stato questo: io sono felice papà di tre figlie femmine. E il 90 percento dei miei collaboratori in farmacia è una donna. Ho visto che ad esempio a Firenze Lloyds ha fatto una cosa analoga, legandola però ad un solo brand di assorbenti. Io penso che una iniziativa del genere non la si possa legare ad una sola marca di assorbenti, molte donne scelgono a seconda del tipo di ciclo mestruale, del flusso, a seconda della loro conformazione. E ho pensato che una iniziativa del genere dovesse essere applicata a tutti i brand di assorbenti. E così ho fatto. Il ciclo mestruale non è un lusso».