Giugliano, non regge all’anestesia dopo un banale intervento in clinica: Agostino muore a 58 anni

Giugliano, non regge all’anestesia dopo un banale intervento in clinica: Agostino muore a 58 anni

Era molto noto in città per il suo lavoro da assicuratore. Lascia la moglie e due figli


GIUGLIANOAgostino Mauriello, 58 anni, assicuratore di Giugliano è morto oggi all’ospedale San Giuliano dove era stato ricoverato in gravi condizioni dopo le conseguenza di un infarto avuto martedì scorso, quando era stato sottoposto ad un banale intervento chirurgico alla Clinica Majone di Villaricca.

Agostino era stato operato per creare una “fistola artero-venosa” cioè un collegamento tra un’arteria e una vena del braccio in maniera da far dilatare la vena e poter permettere un flusso di sangue al suo interno sufficiente per fare la dialisi.

Qualcosa, in sala operatoria, però, è andato storto. Il suo cuore, infatti, non ha retto all’anestesia totale ed ha avuto un infarto. Immediatamente trasferito in gravi condizioni nel reparto di rianimazione del San Giuliano di Giugliano, oggi, a causa di un’altro evento cardiaco non ce l’ha fatta.

Sulla sua morte sarà necessario fare chiarezza. Il 58enne da un paio d’anni si sottoponeva già a dialisi ma non aveva particolari problemi di salute e conduceva una vita normale.

Agostino era molto noto in città per il suo lavoro da assicuratore che svolgeva da Galassia Broker di Mario Maisto. Lascia la moglie e due figli.

I funerali si terranno domani 21 giugno alle ore 12 nel Santuario dell’Annunziata a Giugliano.

I messaggi di cordoglio

Per lui, in queste ore, diversi sono i messaggi di cordoglio lasciati sui social: “Era un uomo buono ed una persona per bene”, rivela alla nostra redazione Mario Maisto collega ed amico.

“Sei stato una delle persone più buone e simpatiche che ho conosciuto. Ricorderò per sempre come mi hai accolto quando sono venuto a Giugliano”, scrive, invece, Antonio.