La nuova vita di Brusca, identità pulita e stipendio dallo stato

La nuova vita di Brusca, identità pulita e stipendio dallo stato

In genere l’indennità per i collaboratori di giustizia varia tra i mille e i mille e 500 euro la mese. Ai quali vanno aggiunti altri 500 euro per ogni familiare a carico


ROMA – Nuova vita per Giovanni Brusca, il mafioso l’uomo oltra alla libertà ho ottenuto una casa in una località segreta, una nuova identità, pulita, e quella che tecnicamente si chiama “indennità di mantenimento”, ossia uno stipendio da parte dello stato. Questi sono gli accordi raggiunti lunedì, prima di lasciare la cella di Rebibbia.

Documenti riservati, anzi “classificati”, perché Brusca non è un collaboratore di giustizia da poco. L’impegno riguarda però anche il boss, che dovrà rispettare regole precise. Tra l’altro, per quattro anni, sarà sottoposto al regime di libertà vigilata. Probabilmente l’obbligo di dimora, nel luogo segreto dove adesso risiede. Ovviamente non dovrà tornare a delinquere e non potrà violare alcune regole previste dal programma di protezione al quale ha aderito.  Dal 2000, Brusca, in carcere percepiva un piccolo stipendio per provvedere alla famiglia. Adesso che è libero ci sono accordi precisi a regolare la sua nuova vita. Anche un mantenimento garantito dallo Stato.

In genere l’indennità per i collaboratori di giustizia varia tra i mille e i mille e 500 euro la mese. Ai quali vanno aggiunti altri 500 euro per ogni familiare a carico. Ma Giovanni Brusca è da solo, con la moglie, sposata nel 2002, quando era già in carcere, ha divorziato alcuni anni fa. E il figlio, nato dall’unione della coppia prima dell’arresto, è oramai adulto. Ma lo Stato, paga al boss anche l’affitto, le spese mediche e, nel programma di protezione, possono essere inclusi altri benefit. Strumenti che dovrebbero servire al collaboratore di giustizia, che oramai ha 63 anni, a reinserirsi nella società e a trovare un lavoro. La rinuncia al programma di protezione e quindi a vantaggi economici, se mai avverrà, prevederà comunque una sorta di liquidazione.