Lite in un ristorante nel salernitano, in 6 tornano e sfasciano le vetrine: esplosi anche colpi di pistola

Lite in un ristorante nel salernitano, in 6 tornano e sfasciano le vetrine: esplosi anche colpi di pistola

I militari dell’arma della compagnia locale hanno avviato le indagini


EBOLI – Attimi di tensione e di paura sono stati vissuti ieri sera nel pieno centro di Eboli, a seguito di un diverbio tra i gestori di un ristorante cinese e alcuni clienti, sfociato poi in un vero e proprio raid da parte di questi ultimi.

Dai racconti dei testimoni pare che alcuni di questi siano tornati nei pressi del ristorante a bordo di 3 scooter e abbiano sfasciato le vetrine del locale. Qualcuno ha dichiarato di aver udito anche esplodere alcuni colpi di pistola, in ogni caso, la causa che ha spinto i clienti a tanto non è ancora nota.

I militari dell’arma della compagnia locale hanno avviato le indagini. Il sindaco della città Damiano Cardiello, ha pubblicato un lungo post su Facebook e ha commentato: “È allarme sicurezza. Stanotte stava per scapparci il morto. In pieno centro, armi in pugno, si è consumata una sparatoria. Il Commissario deve battere i pugni e chiedere la convocazione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza. Le forze dell’ordine devono assolutamente garantire maggiori controlli. La popolazione è spaventata e l’allarme sociale è aumentato”.