“Morta dopo il vaccino”, i familiari di Alessia, 24 anni, smentiscono: “Non c’entra nulla”

“Morta dopo il vaccino”, i familiari di Alessia, 24 anni, smentiscono: “Non c’entra nulla”

La ragazza è deceduta a causa di una embolia polmonare. I familiari chiariscono la questione


CALABRIA – Questa mattina si è diffusa la notizia della morte della giovane 24enne, Alessia Reda, avvenuta lo scorso 9 giugno a causa di una embolia polmonare. La giovane aveva ricevuto a metà maggio il vaccino Moderna e, dopo pochi giorni, avrebbe iniziato a sentirsi male, nonostante fosse priva di particolari patologie. Dopo la morte di Camilla, la 18enne deceduta dopo la prima dose di AstraZeneca, si era fatta sempre più insistente la notizia che anche la 24enne fosse scomparsa a causa del vaccino.

La famiglia ha smentito quanto sostenuto fino a oggi. Infatti la zia della giovane, originaria di Mendicino, si legge su Il Reggino, ha spiegato che secondo i familiari il decesso di Alessia non sarebbe assolutamente correlato al vaccino. “Alessia aveva fatto la prima dose di Moderna ormai quasi un mese addietro, il 15 maggio. È passato davvero molto tempo. La mattina del giorno nel quale è stata male, si sentiva benissimo. All’improvviso sono sopraggiunti i malesseri”.

Si era detto che Alessia avesse iniziato ad accusare i primi sintomi di malessere poco dopo il vaccino, ma la zia ha chiarito che la verità non è questa: “Non è assolutamente vero. Alessia stava benissimo fino a poche ore prima della tragedia. È difficile accettare che possa accadere una cosa così grave ad una ragazza di 24 anni che era in buona salute. Tuttavia, anche i medici con i quali ci siamo confrontati, hanno escluso qualsiasi possibile correlazione con il vaccino”. Infine ha ribadito la posizione dei medici rispetto al decesso della nipote: “I medici ci hanno detto che quanto accaduto ad Alessia è di difficile spiegazione, ma – rimarca ancora la donna – di certo non ha alcuna correlazione con la dose di Moderna”.