Napoli, accusato dell’omicidio della moglie Fortuna: Vincenzo Lo Presto torna in carcere

Napoli, accusato dell’omicidio della moglie Fortuna: Vincenzo Lo Presto torna in carcere

Il 43enne era già stato condannato a 10 anni di reclusione per omicidio preterintenzionale


NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno dato esecuzione ad  un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, sostitutiva degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale del Riesame di Napoli nei confronti di Vincenzo Lo Presto, 43enne napoletano che nel dicembre scorso, in sede di giudizio abbreviato, è stato condannato alla pena di dieci anni di reclusione in quanto ritenuto responsabile di omicidio preterintenzionale aggravato commesso il 7 marzo 2019 ai danni della  moglie.

A causa di problemi di deambulazione Lo Presto è costretto su una sedia a rotelle. Per questo venne scarcerato e messo ai domiciliari dopo due anni di detenzione. Una decisione osteggiata dai parenti e amici di Fortuna. Il Tribunale del Riesame di Napoli infine, ha ripristinato la custodia cautelare in carcere per il 43enne.