Napoli, ancora un’aggressione ai sanitari del 118: sputi, calci e pugni senza alcun motivo

Napoli, ancora un’aggressione ai sanitari del 118: sputi, calci e pugni senza alcun motivo

I fatti sono avvenuti questo pomeriggio


NAPOLI – Ennesima aggressione ai danni del personale medico del 118 di Piazza del Gesù. I fatti sono avvenuti questo pomeriggio in  piazza Garibaldi. La postazione era ferma in attesa di intervento quando, come riportato da Nessuno Tocchi Ippoocrate, si è avvicinato un uomo di origini rumene ed ha chiesto una fascia elastica.

All’uomo viene data la fascia elastica e di tutta risposta, anziché ringraziare ha cominciato a sputare sul vetro del guidatore e ha incominciato a dare calci e pugni senza alcun motivo.

POST DI NESSUNO TOCCHI IPPOCRATE

A farne le spese oggi è la postazione 118 di Piazza del Gesù, ferma a piazza Garibaldi in attesa di intervento. Improvvisamente si avvicina un uomo di origini rumene e chiede una fascia elastica al soccorritore. Nonostante la postazione non fosse una “farmacia ambulante” decide serenamente di dare la fascia all’uomo.

Di tutta risposta lui sputa sul vetro del guidatore ed inizia a dare calci e pugni senza apparente motivo. Tutto questo ,come riferitoci dall’equipaggio, davanti agli occhi della polizia municipale.
“Quattro aggressioni in tre giorni, il ritmo diventa sempre più serrato, complice il fatto che qualcuno ha dimenticato la pandemia, ma sopratutto non ha capito che se la ha dimenticata è grazie a noi! Il nostro appello va alla Regione Campania; ultimate il lavoro di installazione delle telecamere sui mezzi di soccorso prima che ci scappi il morto, se dovesse succedere una triste evenienza del genere siamo sicuri che ci sarà una dimissione di massa poiché chi ci doveva tutelare non lo ha fatto!”