Omicidio alla stazione della metropolitana: 41enne ucciso a coltellate

Omicidio alla stazione della metropolitana: 41enne ucciso a coltellate

La polizia, che indaga sul caso, sta lavorando oltre che per trovare l’assassino anche per ricostruire il movente dell’assassinio


ROMA –  Omicidio a Roma. Un uomo di 41 anni è stato ucciso fuori dalla stazione metro San Giovanni, in piazzale Appio. I fatti ieri, martedì 22 giugno, poco dopo le 22, quando la vittima è caduta a terra accoltellata. Fendenti andati a segno tra il petto e la gola, costati la vita al 41enne di nazionalità iracheno. L’assassino, spregiudicato che ha colpito davanti a diversi testimoni, è scappato facendo perdere le proprie tracce.

L’accoltellamento si è consumato all’altezza del civico 5 di piazzale Appio. Chi era lì ha sentito delle urla, poi visto il 41enne cadere sull’asfalto in una pozza di sangue e un altro (il fuggitivo) correre in direzione della metropolitana. I minuti successivi sono stati concitati con i soccorsi e le forze dell’ordine, arrivati sul luogo della tragedia a sirene spiegate. Anche il 118 è accorso poco dopo ma per la vittima non c’è stato nulla da fare. La vittima, un iracheno del 1980, secondo quando si apprende, non aveva con sé cellulare, portafogli e documenti. Non è escluso che chi l’ha ucciso possa averglieli rubati, trasformando così il caso in una rapina finita in tragedia.

La polizia, che indaga sul caso, sta lavorando oltre che per trovare l’assassino anche per ricostruire il movente dell’omicidio. Secondo alcuni testimoni, inoltre, l’uomo potrebbe essere fuggito in metro, magari entrando alla fermata successiva quella di Re di Roma. Un elemento al vaglio degli inquirenti che dopo aver ascoltato alcuni dei presenti e gli addetti della stazione Atac, hanno infatti analizzato anche l’area di via Pinerolo, una strada che sfocia proprio nella stazione di Re di Roma. I poliziotti, inoltre, hanno già acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza.

Non solo. Per tutta la notte, la Scientifica ha ispezionato proprio le zone dentro e fuori la stazione di San Giovanni, con il supporto di polizia locale e carabinieri che hanno chiuso la strada, e appunto anche Re di Roma. La squadra Mobile di Roma indaga e lo fa a bocche cucite, dopo aver acquisto le immagini di sorveglianza esterne del R-Store della Apple di piazzale Appio.
FONTE: ROMATODAY.IT