Pestaggi in carcere a Santa Maria: massacrato anche detenuto paralitico

Pestaggi in carcere a Santa Maria: massacrato anche detenuto paralitico

L’agente bersaglia di colpi la schiena dell’anziano detenuto in sedia a rotelle mentre lo porta via dalla cella


SANTA MARIA CAPUA VETERE  – Col passare delle ore emergono sempre nuovi dettagli riguardanti i pestaggi avvenuti nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere da parte degli agenti della Polizia Penitenziaria ai danni dei detenuti.

In un video pubblicato si vede come un agente, con una mano spinge la carrozzella, con l’altra alza e abbassa il manganello. Bersaglia di colpi la schiena dell’anziano detenuto in sedia a rotelle mentre lo porta via dalla cella. È l’immagine più cruenta, il simbolo di un’azione vigliacca e gravissima, la sintesi dei fatti di Santa Maria Capua Vetere. La scena più drammatica agli atti d’inchiesta ritrae il detenuto paralitico che viene portato via e picchiato, che è inerme sotto i colpi inferti dal “carceriere”.

Leggi anche: Detenuto morto in cella dopo i pestaggi