Rapina ed estorsione ad una coppia: arrestato nel Napoletano l’ultimo componente della banda

Rapina ed estorsione ad una coppia: arrestato nel Napoletano l’ultimo componente della banda

I malviventi avevano fatto irruzione nella casa dei 2 fingendosi finanzieri


AVERSA – I carabinieri della compagnia di Aversa hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un soggetto residente a Boscoreale. L’accusa è di rapina ed estorsione aggravate e di sequestro di persona. L’attività investigativa era iniziata da quanto accaduto lo scorso 12 settembre quando una coppia era rimasta vittima di una rapina messa in atto da 4 persone.

Le stesse si erano presentate come appartenenti alla Guardia di finanza e, indossando le pettorine di ordinanza, pistola alla mano si introdussero in casa dei coniugi obbligandoli ad aprire la cassaforte consegnando soldi e oggetti preziosi. Non soddisfatti di quanto ottenuto, dopo aver bloccato marito e moglie, i malviventi, tra l’altro minacciando di sequestrare la donna, dissero loro di procurarsi la somma di 100mila euro che avrebbero ritirato nei due giorni successivi.

Da quel giorno i carabinieri avevano dato vita alle indagini, mediante intercettazioni e pedinamenti, che avevano portato il 14 settembre al fermo di 3 persone che, alla vista dei militari, avevano tentato la fuga. Nella perquisizione della loro auto, risultata poi a noleggio, fu trovata una scheda sim utilizzata per contattare le vittime e farsi consegnare il denaro. Ecco il perché dell’arresto dei 3 ed un’ulteriore indagine che consentì a marzo di arrestare altri due complici. Il nome della persona arrestata questa mattina è emerso dalle dichiarazioni di uno degli arrestati poi verificate dagli inquirenti.