“Sei un camorrista”, Cesaro diffamato da Rosa Criscuolo rinuncia al maxi risarcimento

“Sei un camorrista”, Cesaro diffamato da Rosa Criscuolo rinuncia al maxi risarcimento

Armando Cesaro rinuncia ai 30mila euro stabiliti dal Giudice e dichiara: “Mi interessava solo che il Tribunale stabilisse che non ho nulla a che fare con la Camorra”


NAPOLI – Armando Cesaro, ex capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, ha rinunciato a 30mila euro. Aveva infatti vinto una causa per diffamazione intentata contro Rosa Criscuolo, la cosiddetta “pasionaria di Fi”, attivista del partito spesso critica nei confronti del figliodel senatore.

“Ti sei comprato la laurea, sei un’analfabeta, fai schifo. Forza camorra con Cesaro, sei diventato consigliere comprandoti i voti”, questo il duro attacco di Rosa Criscuolo, diretto al senatore, pubblicato tramite un post s Facebook.

Il Tribunale di Napoli Nord ha querelato la donna per diffamazione e ha disposto una quota di 30mila euro di risarcimento che la donna avrebbe dovuto ripagare ad Armando Cesaro. Quest’ultimo però, dopo aver discusso in privato con la donna, ha rinunciato al risarcimento, dichiarando: “Ci tenevo solo che il Tribunale stabilisse che non ho nulla a che fare con la camorra, non avevo denunciato per avere soldi”.