Sorprende i ladri a rubare in casa sua: Roberto ucciso a colpi di pistola

Sorprende i ladri a rubare in casa sua: Roberto ucciso a colpi di pistola

A dare l’allarme è stata la moglie, credendo inizialmente che il marito avesse accusato un malore. In casa anche il figlio di 13 anni


PIOSSASCO (TORINO) – Un uomo è morto nella sua abitazione a Piossasco, in provincia di Torino, dopo aver sorpreso dei ladri. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri. Rianimato dal personale del 118 per quello che sembrava un malore, l’uomo è poi deceduto. Gli investigatori hanno trovato il bossolo del colpo sparato dai malviventi a seguito di una colluttazione con la vittima, che è stata colpita all’addome.

Come riporta La Stampa, la vittima è un architetto che avrebbe compiuto tra pochi giorni 50 anni, Roberto Mottura. A dare l’allarme è stata la moglie, credendo inizialmente che il marito avesse accusato un malore. In casa anche il figlio di 13 anni.

L’omicidio è avvenuto al primo piano dello stabile, dove i ladri erano entrati intorno alle 4. La coppia e il figlio stavano dormendo al secondo piano quando è suonato l’allarme. A quel punto la coppia è scesa a vedere che cosa stesse succedendo e si è trovato davanti i ladri. Nel corso della colluttazione, secondo una prima ricostruzione, uno ha fatto fuoco uccidendo Mottura.

In una scarpata davanti alla casa è stato trovato un martello che i due criminali hanno utilizzato per forzare la finestra al primo piano, che dà accesso al salotto della casa. Le indagini sono coordinate dal pm Valentina Sellaroli della procura di Torino.

FONTE: TGCOM24.IT