Sparatoria ad Ibiza: la polizia sulle tracce di un 33enne napoletano

Sparatoria ad Ibiza: la polizia sulle tracce di un 33enne napoletano

Secondo gli inquirenti a sparare sarebbe stato Michele Guadagno: Antonio Amore, in gravi condizioni in ospedale, l’obiettivo


IBIZA – Si chiama Michele Guadagno, ha 33 anni ed è di Napoli. È lui l’uomo ricercato in Spagna dalla Guardia Civil perché considerato colui che ha fatto fuoco contro Antonio Amore, 28 anni, anche lui napoletano, anche lui residente a Ibiza.

Quest’ultimo è ancora ricoverato in gravi condizioni nel nosocomio dell’isola dopo essere stato colpito alla testa e alle gambe. Per la polizia spagnola a sparare è stata una sola pistola, impugnata appunto dal 33enne, che ha fatto irruzione in una villa a Santa Eulalia e si è scagliato contro quello che potrebbe essere il rivale in amore. Miky,  come è soprannominato a Ibiza, era titolare di un’attività di noleggio, tra l’altro, di motoscafi. 

Non è escluso dunque che, appena dopo il raid, possa aver abbandonato l’isola proprio grazie ad uno dei suoi fuoribordo.

Ad essere ferito durante il raid anche un 35enne di Caserta, colpito però solo di striscio e già dimesso dall’ospedale. Dalle indagini è emerso che Guadagno era stato coinvolto in passato in un’inchiesta sul traffico di droga tra Italia e Olanda.