Strage sull’A1, morti 3 giovani di Afragola: processo per i 4 responsabili

Strage sull’A1, morti 3 giovani di Afragola: processo per i 4 responsabili

A uno degli imputati viene anche contestata la guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope


MILANO \ NAPOLI – Il Gip del Tribunale di Napoli Nord Antonino Santoro, accogliendo le richieste del sostituto procuratore Valeria Vinci ha rinviato a giudizio i quattro automobilisti indagati per l’incidente stradale avvenuto l’8 aprile 2019 sulla Milano-Napoli e costato la vita a tre giovani: Antonio Esposito, 28 anni, di Afragola, la fidanzata Maria Notaro, 23, di Piazzolla di Nola, e Arcangelo D’Affitto, 23 anni anche lui, di Afragola. Lo rende noto lo Studio 3A. Si tratta dei conducenti di quattro delle sei vetture rimaste coinvolte nel terrificante scontro che ora dovranno rispondere di omicidio stradale, con l’aggravante di aver causato la morte di più persone.

A uno degli imputati viene anche contestata la guida sotto l’effetto di sostanze psicotrope. Il giudice ha fissato per il 13 luglio 2021, alle ore 9.30, la prima udienza di un processo.