Terribile tragedia familiare: uccide la nuora a fucilate poi si toglie la vita

Terribile tragedia familiare: uccide la nuora a fucilate poi si toglie la vita

L’allarme è stato dato da un passante e un vicino, che hanno chiamato 112 sentendo le urla e gli spari


TREVISO – Omicidio-suicidio a Spresiano, in provincia di Treviso. Uccide la nuora a fucilate mentre stende i panni e si spara in testa: è successo ieri sera, 2 giugno, in via 24 maggio. Lino Baseotto, 80 anni ha ucciso a fucilate Bruna Mariotto di 50 anni. La donna è stata trovata riversa in giardino, l’uomo in un capanno degli attrezzi, con accanto un fucile da caccia. L’allarme è stato dato da un passante e un vicino, che hanno chiamato 112 sentendo le urla e gli spari.

Sul posto il comandante della compagnia dei Carabinieri di Treviso, tenente colonnello Ermanno Magistris, assieme ai militari della stazione locale e al magistrato di turno, Daniela Brunetti. Sono in corso gli interrogatori dei parenti e dei conoscenti, ma la dinamica sembra accertata: la donna è stata uccisa in giardino a fucilate mentre stendeva i panni, quindi l’anziano è entrato nel capanno, dove si è tolto la vita sparandosi un colpo alla testa. La causa, antichi dissapori tra i due.

FONTE: ILMESSAGGERO.IT