Una panchina rossa per Ornella Pinto: il ricordo della 39enne in piazza Carlo III a Napoli

Una panchina rossa per Ornella Pinto: il ricordo della 39enne in piazza Carlo III a Napoli

La giovane venne assassinata lo scorso Marzo dal compagno che la colpì con 12 coltellate


NAPOLI – Una panchina rossa nel nome di Ornella Pinto. La 39enne venne uccisa lo scorso mese di Marzo con 12 coltellate da parte del compagno nell’appartamento dove i due vivevano nella zona di piazza Carlo III. Un brutale femminicidio, l’ennesimo, purtroppo, a conferma di un fenomeno, quello della violenza in genere contro le donne in preoccupante aumento. Oggi, in quello stesso quartiere, è stata inaugurata una panchina rossa, simbolo proprio della lotta alla violenza sulle donne, nel suo ricordo.

“Contro i femminicidi – ha detto Francesco Emilio Borrelli, Consigliere Regionale di Europa Verde – l’unica risposta che lo Stato deve, e ribadisco deve, dare ai familiari delle vittime è la certezza delle pena. Non è più tollerabile assistere alla scarcerazione, dopo pochissimi anni di detenzione, di criminali che commettono delitti così efferati e terribili”.

L’iniziativa è stata promossa dall’associazione Amici di Piazza Giambattista Vico per ricordare la tragedia consumatasi in via Filippo Cavolino e per lanciare un messaggio di speranza e di sostegno nei confronti di tutte le donne. Commozione ed emozione in piazza il papà di Ornella, Giuseppe, e una delle sorelle, Stefania, che chiedono giustizia per Ornella. Presenti, tra gli altri, gli assessori comunali Alessandra Clemente e Luigi Felaco, il presidente del Consiglio comunale Sandro Fucito e la consigliera della III Municipalità Sara Petricciuolo.