Vaccini a Napoli, partenza lenta delle farmacie: problemi alla piattaforma

Vaccini a Napoli, partenza lenta delle farmacie: problemi alla piattaforma

La stragrande maggioranza degli esercizi non ha ancora ricevuto le credenziali di accesso alla piattaforma oppure non hanno ricevuto ancora i vaccini


NAPOLI – Partenza lenta questa mattina per le vaccinazioni nelle farmacie a Napoli. Sono scattate subito le somministrazioni nelle dieci farmacie che avevano partecipato alla domenica dimostrativa, mentre la stragrande maggioranza degli esercizi non ha ancora ricevuto le credenziali di accesso alla piattaforma Soresa oppure non hanno ricevuto ancora i vaccini.

“La macchina organizzativa – spiega Patrizia Florio della farmacia in Piazza Leonardo – di ordine e sindacato è stata impeccabile. Stamattina dovevamo partire ma ci sono difficoltà sulla piattaforma online. Ho ricevuto i vaccini ma non posso accedere per registrare i pazienti o registrare la vaccinazione di chi ha già fatto l’adesione. Temevo che ci sarebbero state difficoltà e infatti non ho preso appuntamenti stamattina, chiamerò i pazienti appena si sblocca tutto”. Stesse difficoltà per la gran parte delle altre farmacie cittadine. (ANSA).

Le dosi di vaccino J&J ci sono e sono state distribuite, ma sono bloccate le registrazioni delle farmacie sul portale regionale della Soresa. Problemi che riguardano le credenziali con le quali accreditarsi. Mentre la logistica messa in piedi da Federfarma, invece, ha funzionato. A Napoli questa mattina, infatti, si sono fatte già le prime somministrazioni, ma solo nelle poche farmacie che sono riuscite ad accreditarsi già nella giornata di ieri. Mentre molte altre pur avendo ricevuto le dosi non possono partire fino a quando la Regione Campania non le avrà registrate.

COME PRENOTARE I VACCINI IN FARMACIA

Per il cittadino, informa una nota, è sufficiente recarsi in farmacia con la propria tessera sanitaria ed un documento d’identità; può registrarsi direttamente in farmacia oppure farlo autonomamente attraverso la piattaforma regionale. Il farmacista vaccinatore inoculerà il vaccino contestualmente o fisserà un appuntamento per l’inoculazione in base ad un proprio calendario di vaccinazioni ed alla disponibilità del cittadino stesso. La vaccinazione è assolutamente gratuita.