“C’è una bomba nella basilica di San Pietro”, l’intervento della Polizia dopo l’allarme

“C’è una bomba nella basilica di San Pietro”, l’intervento della Polizia dopo l’allarme

A seguito della telefonate sono state così inviate l’unità cinofila e gli artificieri che hanno iniziato un controllo del perimetro del colonnato


ROMA – Allarme bomba a San Pietro. Alle 12.40 al centralino Polfer, la polizia ferroviaria, è giunta una chiamata: “C’è una bomba dentro la Basilica di San Pietro”, ha annunciato la voce anonima, presumibilmente da parte di un uomo che, camuffando la voce, informava della presenza di un ordigno pronto ad esplodere nel cuore del Vaticano. Sono state così inviate l’unità cinofila e gli artificieri che hanno iniziato un controllo del perimetro del colonnato. L’area è stata completamente bonificata e la ricerca ha dato esito negativo: nessun ordigno era presente. Falso allarme. La Basilica ha riaperto alle 14.12, dopo che era stato chiuso per quasi due ore. Dalle 15.30 la situazione è tornata regolare. Turisti e fedeli hanno ripreso a visitare San Pietro.