Da Giugliano a Tokyo: bronzo nel canottaggio per Giuseppe Vicino e la sua squadra

Da Giugliano a Tokyo: bronzo nel canottaggio per Giuseppe Vicino e la sua squadra

L’Italia conquista così il terzo posto nel ‘4 senza’ dietro Australia e Romania


TOKYO/GIUGLIANO – Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 l’Italia conquista la medaglia di bronzo nel ‘4 senza’ di canottaggio. L’equipaggio azzurro, composto da Matteo Castaldo, Matteo Lodo, Marco Di Costanzo e Giuseppe Vicino, quest’ultimo originario di Giugliano, è arrivato alle spalle di Australia e Romania. Poco prima di scendere in acqua, l’Italia ha dovuto sostituire Bruno Rosetti, risultato positivo al Covid, con Di Costanzo.

Tensione tra azzurri e Gran Bretagna

L’armo azzurro ha cominciato a ritmo sostenuto la gara, poi, quando è uscita l’Australia, è rimasta dietro, ma negli ultimi cinquecento metri ha avviato la rimonta in corsia 5: nelle vogate finali, dalla corsia 4 la Gran Bretagna ha invaso lo spazio degli azzurri, rischiando quasi lo speronamento e probabilmente rallentando il ritmo dell’equipaggio a caccia del secondo posto. Vibrate le proteste dei quattro canottieri azzurri a fine gara con i rivali britannici.

FONTE: CORRIEREDELLOSPORT.IT