Giugliano, gambizzò un 19enne dopo una banale lite per viabilità: in manette

Giugliano, gambizzò un 19enne dopo una banale lite per viabilità: in manette

L’accaduto lo scorso 11 marzo a Varcaturo


GIUGLIANO – I carabinieri della sezione operativa di Giugliano hanno arrestato Paolo Mauriello, 34enne del posto già noto alle ffoo, in esecuzione di un provvedimento emesso dal GIP del tribunale di Napoli nord, su richiesta della Procura aversana.

Mauriello è ritenuto gravemente indiziato di lesioni gravissime, aggravate dall’uso delle armi e da detenzione e porto illegale di arma comune da sparo.
L’11 marzo scorso, per motivi di viabilità, avrebbe esploso contro un 19enne 6 colpi d’arma da fuoco, raggiungendolo alle gambe con 2 proiettili e causandogli danni permanenti.

Grazie alle testimonianze dei presenti, ad indagini di natura tecnica e tradizionale, i militari hanno riconosciuto Mauriello come presunto responsabile della violenta aggressione. Il 19enne venne ricoverato all’ospedale Pineta Grande di Castelvolturno dove era arrivato con una ferita ad una gamba causata da due colpi di arma da fuoco. In quella circostanza avrebbe raccontato ai militari di essere stato avvicinato da due persone a bordo di uno scooter, mentre era nei pressi di una fermata per autobus in via Domiziana a Varcaturo, e che i due, subito dopo, avrebbero fatto fuoco.

Oggi l’arresto del 34enne Mauriello che è ora in carcere, nel penitenziario di Poggioreale a Napoli.