Ha confessato l’assassino di Somma Vesuviana: “Ho ucciso mia moglie per gelosia”

Ha confessato l’assassino di Somma Vesuviana: “Ho ucciso mia moglie per gelosia”

Credeva che la moglie avesse una relazione extraconiugale


SOMMA VESUVIANA – E’ stata uccisa dal marito all’esterno di un supermercato di Somma Vesuviana, Vincenza Tortora di 63 anni. Il motivo, a detta dell’assassino, Francesco Nunziata di anni 70, la gelosia. L’uomo questa mattina, nei pressi dell’esercizio commerciale, ha preso un coltello tra le mani ed ha iniziato a colpire la consorte fino a quando la donna non è deceduta.

Era geloso, credeva che la moglie avesse una relazione extraconiugale, e così l’ha uccisa a coltellate. Questo quanto affermato da Nunziata davanti agli inquirenti che lo hanno interrogato dopo che lui stesso è andato a costituirsi.

Il marito della 63enne, originario di San Gennarello di Ottaviano, si è presentato nella tarda mattina alla stazione dei carabinieri di Ottaviano e ha confessato l’omicidio. L’uomo è stato interrogato dal pm della Procura di Nola, è accusato di omicidio, tentato omicidio e porto abusivo di arma.

Accecato dalla gelosia, nel parcheggio del supermercato, ha affrontato la moglie, che secondo lui intratteneva una relazione extraconiugale: i due hanno avuto una lite accesa, al culmine della quale l’uomo ha ucciso la 63enne; nella colluttazione è rimasto ferito anche un fornitore del supermercato, un uomo di 46 anni, intervenuto per difendere la donna; l’uomo è ricoverato all’ospedale di Nola, in un primo momento le ferite non erano apparse gravi ma sono invece preoccupanti.