Incendiò un negozio nel Casertano dopo aver litigato con il titolare: 44enne finisce in manette

Incendiò un negozio nel Casertano dopo aver litigato con il titolare: 44enne finisce in manette

La lite avvenuta perché l’uomo era stato accusato di aver commesso un furto nell’attività


CASERTA – Incendio doloso. E’ questa l’accusa con la quale è stato arrestato F.A., un 44enne di Caserta. E’ infatti ritenuto dagli inquirenti responsabile del rogo che distrusse un esercizio commerciale a Casagiove lo scorso 15 giugno. Ad eseguire il provvedimento nei confronti dell’uomo sono stati i carabinieri della stazione di Casagiove a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura.

Le indagini, che si sono basate sull’analisi delle immagini delle telecamere di sorveglianza comunali e della stessa attività hanno consentito di identificare nel 44enne l’uomo che appiccò l’incendio: poco prima si era fermato con la sua auto in un vicino distributore di carburante, dove aveva impregnato con la benzina delle stoffe poi utilizzate insieme a liquido infiammabile come innesco per l’incendio.

Gli accertamenti messi in atto immediatamente dopo l’accaduto avevano già consentito di localizzare l’auto con la quale l’uomo aveva raggiunto il locale, al cui interno erano stati trovati alcuni stracci imbevuti di liquido infiammabile ritrovato poi, assieme agli indumenti utilizzati nel raid, nel corso della perquisizione messa in atto nell’abitazione dell’uomo.

Secondo gli inquirenti il movente sarebbe da ricondursi a dissidi tra l’indagato e i responsabili del negozio, che lo accusavano di un furto commesso nei giorni precedenti. Il 44enne, dopo essere stato scoperto, aveva minacciato di dar fuoco al locale, cosa che sarebbe avvenuta poi nella notte.