Incidente sul lavoro a Parma, operaio muore precipitando da un’altezza di 4 metri

Incidente sul lavoro a Parma, operaio muore precipitando da un’altezza di 4 metri

L’operaio è morto dopo essere trasportato in ospedale


PARMA – Ancora una vittima sul lavoro, a Parma, dove ha perso la vita un operaio bresciano di quarantanove anni. Il drammatico incidente si è consumato nella mattinata di ieri, lunedì 19 luglio, poi la notizia che il lavoratore ferito non ce l’ha fatta. È accaduto nello stabilimento di Sorbolo della “Buzzi Unicem”, ex Parmacementi, alle porte della frazione di Casaltone. Per cause ancora da chiarire, l’operaio è caduto a terra da un’altezza di circa quattro metri, riportando lesioni gravissime.

Secondo la prima ricostruzione l’uomo – che si trovava nella ditta parmense da alcuni giorni per lavorare alla dismissione di un macchinario di produzione – stava lavorando mentre si trovava sopra una impalcatura quando, per ragioni ancora in via d’accertamento, intorno alle 9,40 del mattino probabilmente ha perso l’equilibrio ed è precipitato nel vuoto. Dato l’allarme, sul posto è arrivata un’ambulanza del 118 e dall’ospedale Maggiore si è alzato in volo l’elicottero. I medici hanno stabilizzato il ferito, trasportandolo d’urgenza in pronto soccorso. Le sue condizioni erano apparse da subito molto gravi tanto che il ferito era stato ricoverato in rianimazione con un serio trauma cranico. Nel pomeriggio le sue condizioni sono andate sempre più peggiorando e purtroppo poi il suo cuore ha smesso di battere qualche ora dopo il ricovero.

Sul luogo dell’incidente, oltre ai sanitari della Croce rossa di Sorbolo, sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Sorbolo Mezzani e gli addetti della medicina del lavoro. Quello di ieri è il secondo incidente mortale sul lavoro a Parma dopo quello avvenuto, sempre nella zona di Sorbolo, lo scorso maggio quando è morto un operaio di 37 anni.

FONTE FAN PAGE