La ricerca disperata di Carlo, sparito nel mare di Torregaveta: l’incubo ritorna dopo 13 anni

La ricerca disperata di Carlo, sparito nel mare di Torregaveta: l’incubo ritorna dopo 13 anni

È lo stesso tratto di spiaggia nel quale nel 2008 persero la vita due sorelline rom


MONTE DI PROCIDA – Le ricerche non si fermano anche se, più tempo passa, più le speranze di un epilogo positivo si assottigliano.

Carabinieri e guardia costiera continuano a setacciare la zona di Torregaveta dove ieri Carlo Riccio, 57 anni, è sparito improvvisamente tra le onde. Sul posto anche il sindaco Peppe Pugliese che sta collaborando con le autorità.

Lo ha fatto dopo aver salvato due ragazzini che, nonostante il mare piuttosto agitato, avevano ugualmente deciso di buttarsi in mare. Sin da subito si era capito che qualcosa non andava, tant’è che diverse persone si erano fiondate a soccorrerli.

Tra questi Carlo che ha saputo trarli in salvo sparendo però letteralmente pochi secondi dopo. La speranza è che il suo corpo possa essere stato trascinato in una secca che si trova non lontano dal punto dell’incidente.

Lo stesso di 13 anni fa dove trovarono la morte Cristina e Violetta, due sorelline rom di 11 e 14 anni che annegarono travolte dalle onde di un mare, anche in quella circostanza, particolarmente agitato.