La Terra dei fuochi continua a bruciare: fumo e fiamme nel Casertano

La Terra dei fuochi continua a bruciare: fumo e fiamme nel Casertano

L’aria è diventata immediatamente irrespirabile a chilometri di distanza


VILLA LITERNO – Non si fermano i roghi tossici tra le province di Napoli e Caserta. Anzi. Oggi, più che mai, la Terra dei fuochi è tornata a bruciare in maniera costante, quotidiana senza che all’orizzonte esista una soluzione per mettere fine al fenomeno. Fumo e fiamme hanno invaso questa volta l’asse mediano all’altezza delle uscite di Villa Literno e Ischitella.

L’aria è diventata irrespirabile in pochi minuti a chilometri di distanza. Il fumo ha avvolto la carreggiata costringendo gli automobilisti a chiudersi nelle loro auto senza però riuscire ad evitare di essere intossicati. A bruciare sterpaglie e rifiuti. Come sempre. Come ormai è consuetudine in una terra che di ‘felix’, purtroppo, non ha davvero più niente.