Lancia pietre contro la figlia e la picchia in spiaggia: i bagnanti intervengono e chiamano la Guardia Costiera

Lancia pietre contro la figlia e la picchia in spiaggia: i bagnanti intervengono e chiamano la Guardia Costiera

L’episodio è stato inoltre segnalato ai servizi sociali e non si esclude che per la donna possano esserci delle ripercussioni legali


CILENTO – Ha prima picchiato la figlia di 9 anni, colpendola con degli schiaffi, poi le ha lanciato contro delle pietre, che fortunatamente non l’hanno colpita, non sono mancate minacce di morte e insulti rivolti alla piccola. Ad essere accusata è una donna di Salerno, di 55 anni, identificata dalle forze dell’ordine, che si trovava in spiaggia a Marina di Camerota, nel Cilento, insieme alla figlia.

I bagnanti che hanno assistito alla scena si sono però ribellati e hanno allertato la locale Guardia Costiera: i militari sono così intervenuti in spiaggia e hanno identificato la 55enne; l’episodio è stato inoltre segnalato ai servizi sociali e non si esclude che per la donna possano esserci delle ripercussioni legali.