Libero De Rienzo, oggi l’autopsia. In casa c’era la droga, è caccia al pusher

Libero De Rienzo, oggi l’autopsia. In casa c’era la droga, è caccia al pusher

Sotto sequestro anche il pc e il cellulare di Libero, per stabilire e ricostruire i movimenti effettuati nelle ore immediatamente prima alla sua morte


ROMA –  Si indaga ancora sulla morte dell’attore Libero De Rienzo. Nel suo appartamento è stata confermata la presenza di eroina. Pura al dieci per cento e tagliata con altre sostanze, secondo gli esami tossicologici effettuati dai carabinieri del Ris. Si parte da questo per orientare le indagini che ipotizzano la morte come conseguenza di altro reato. Ipoteticamente la cessione di sostanza stupefacente avrebbe causato la fine del celebrato protagonista di Fortapàsc.

Oggi verrà effettuata l’autopsia sulla salma per accertare la causa del decesso. Sotto sequestro anche il pc e il cellulare di Libero, per stabilire e ricostruire i movimenti effettuati nelle ore immediatamente prima alla sua morte. Nonostante in passato avesse avuto problemi con il consumo di stupefacenti, da quanto raccontato dalle persone a lui più vicine era un capitolo della vita che apparteneva al passato.