Litorale Domizio, operazione “Strade Sicure”: multe per oltre 4.000 euro

Litorale Domizio, operazione “Strade Sicure”: multe per oltre 4.000 euro

Controllati anche gli sversamenti illeciti dei rifiuti, le operazioni anche con il supporto della Polizia Municipale di Giugliano in Campania


LITORALE DOMIZIO – Attività di presidio ordinario nella ‘Terra dei Fuochi’: report settimanale Napoli e Caserta. Nell’ambito delle attività di presidio del territorio dell’operazione “Strade Sicure” del raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), sono stati assicurati nella trascorsa settimana nr. 385 servizi di pattuglia e come risultato è stato individuato un inizio di rogo, 931 persone identificate, di cui 4 sanzionate, 768 veicoli controllati, di cui 2 sequestrati, 4.058,00 euro di sanzioni comminate.

In particolare nella giornata del 10 Luglio 2021 si è svolta un’ attività di controllo sul territorio per lo sversamento e roghi illeciti di rifiuti, nelle località di Napoli e Caserta.

Prosegue l’attività di controllo delle zone interessate agli sversamenti e le possibili attività riconducibili, con il prezioso aiuto della squadra Raven dell’Esercito Italiano. Nel corso delle operazioni di maggior rilievo della settimana scorsa è stato assicurato il necessario supporto di polizia giudiziaria della Polizia Municipale di Mondragone (Ce), dei Carabinieri di Cancello ed Arnone (Ce), dei Carabinieri di Grazzanise (Ce), della Polizia Municipale di Grazzanise (Ce), dei Carabinieri di Mondragone (Ce) e della Polizia Municipale di Giugliano in Campania (Na).

Le attività si inquadrano nelle azioni di “primo e secondo livello” (cioè operate h 24 da pattuglie dall’Esercito ovvero da pattuglie miste con il supporto delle Polizie Locali o dei presidi territoriali dei Carabinieri) che si aggiungono ai settimanali Action Day, secondo la programmazione definita dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia della “Terra dei Fuochi”, sempre con il coordinamento delle Prefetture di Napoli e Caserta.