Massacrato di botte all’esterno di un locale nel Vesuviano: giovane pizzaiolo finisce in ospedale

Massacrato di botte all’esterno di un locale nel Vesuviano: giovane pizzaiolo finisce in ospedale

E’ ricoverato in ospedale ma non è in pericolo di vita: si indaga sulle ragioni dell’aggressione


TORRE ANNUNZIATA – E’ stato massacrato di botte all’esterno della pizzeria dove aveva appena finito di lavorare. E’ accaduto in via Gambardella, a Torre Annunziata. Un pizzaiolo era salito sulla sua moto per tornare a casa quando, pochi metri più avanti, è stato bloccato da un gruppo di ragazzi che lo hanno scaraventato a terra colpendolo ripetutamente.

Inizialmente si era pensato ad una rissa tra conoscenti ma le forze dell’ordine intervenute sul posto hanno ascoltato alcuni testimoni che hanno raccontato una versione diversa. Un vero e proprio raid punitivo, dunque, calci e pugni ripetuti ai danni di quel ragazzo lasciato poi a terra sanguinante. E’ stato trasportato all’ospedale di Castellammare di Stabia dove è stato immediatamente sottoposto alle cure del caso: secondo quando fatto sapere dai medici, non è in pericolo di vita.

In corso le indagini delle forze dell’ordine per cercare di risalire ai responsabili e, di conseguenza, al movente di questa aggressione che, sulla base degli elementi raccolti, sembra sia stato frutto di un piano studiato a tavolino.