Napoli, all’Ospedale Monaldi impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Napoli, all’Ospedale Monaldi impiantato il primo cuore bioartificiale totale

Si tratta del primo intervento di questo genere in Europa dopo il superamento della sperimentazione clinica


NAPOLI – Impiantato all’Ospedale Monaldi il primo cuore bioartificiale totale. Si tratta del primo intervento in Europa da quando il dispositivo ha superato la fase di sperimentazione clinica. L’impianto del cuore artificiale Aeson è stato effettuato dall’equipe del Dott. Ciro Maiello, cardiochirurgo presso il Polo Ospedaliero di Napoli, uno dei centri con la maggiore esperienza nel cuore artificiale in Italia.

“Siamo molto contenti – ha dichiarato la professoressa Marisa De Feo, Direttore del Dipartimento di Cardiochirurgia Generale e dei Trapianti – di essere il primo ospedale al mondo ad impiantare il cuore artificiale Aeson® in ambito commerciale. La procedura è stata realizzata dal Dottor Ciro Maiello senza particolari difficoltà grazie all’eccellente preparazione e collaborazione tra il dipartimento e gli specialisti di CARMAT. Il paziente sta recuperando bene e, grazie alla combinazione delle caratteristiche principali del dispositivo, la pulsatilità, l’emocompatibilità e l’autoregolazione siamo convinti che verrà presto seguito in maniera ambulatoriale”.

“Vorrei anche cogliere l’occasione di ringraziare – ha concluso – l’intero Dipartimento di Cardiochirurgia e l’Azienda Ospedaliera dei Colli per continuare ad innovare nel campo del trapianto e dell’assistenza meccanica, e la Regione Campania per sostenere il nostro programma.”