Napoli, bloccato dopo un inseguimento in auto. Era ai domiciliari, scatta l’arresto

Napoli, bloccato dopo un inseguimento in auto. Era ai domiciliari, scatta l’arresto

I carabinieri lo hanno fermato dopo averlo visto sfrecciare nella zona di Gianturco


inseguimento

NAPOLI – I carabinieri dell’Aliquota PMZ della compagnia di Napoli Poggioreale hanno arrestato per evasione e resistenza a p.u. Bruno Emanuele Borrelli, 27enne di Ponticelli già sottoposto ai domiciliari.

I militari hanno intercettato in Via Taddeo Da Sessa un veicolo lanciato a gran velocità in direzione di Via Gianturco. Lo hanno inseguito per qualche chilometro fino a quando ha imboccato la statale 162, sorpassando pericolosamente molte auto in marcia. Grazie all’esperienza dei carabinieri di pattuglia, l’auto del fuggitivo è stata affiancata e poi lentamente costretta a interrompere la marcia lungo la corsia di emergenza.

Uscito dall’auto, Borrelli ha immediatamente ammesso di essere sottoposto ai domiciliari nella sua abitazione di Ponticelli. E’ finito in manette ed è ora in attesa di giudizio.